L’approccio bayesiano alla verifica di ipotesi
(Massimiliano Pastore)

 

Video sesto intervento giornata 24 Maggio 2013 :

“Una Statistica più consapevole per decisioni migliori.
Giornata di Metodologia e Statistica per le Scienze Umane.”
Pomeriggio: La Statistica Nelle Ricerche in Psicologia.

Università degli studi di Cagliari. Dipartimento di Pedagogia, Psicologia e Filosofia.
Università di Cagliari.

TITOLO: “L’approccio bayesiano alla verifica di ipotesi
(Massimiliano Pastore)”. Università di Padova

Diretto e montato da Marco Camba

ABSTRACT:

Nella ricerca psicologica l’approccio NHST è la modalità più frequente per l’inferenza statistica.
Tale approccio è stato però messo in discussione anche nella recente letteratura con la proposta di alternative basate sugli effect size o quella di impostazione bayesiana. Quest’ultimo approccio sta conoscendo un crescente interesse nell’ambito della psicologia, per almeno tre ragioni: 1) permette una valutazione delle ipotesi in termini di evidenza; con esso risulta infatti possibile ottenere delle stime che consentono di quantificare le probabilità delle ipotesi in gioco sulla base dei dati osservati; 2) può essere utilizzato anche in casi di elevata complessità, ovvero rispetto a modelli non trattabili in forma NHST; 3) molti software statistici hanno ormai implementato la possibilità di fare analisi dei dati in senso bayesiano. In questo lavoro vogliamo presentare alcuni aspetti peculiari dell’inferenza bayesiana ed in particolare come sia applicabile in alternativa ai classici test t e anova, e nei modelli di regressione lineare semplice.

Print Friendly

Lascia un Commento